Se stai tornando a casa per passare il Natale con la famiglia o se stanno venendo a stare da te, sii consapevole delle regole riguardanti il cibo e le bevande, e cosa puoi e non puoi portare dentro e fuori dalla Gran Bretagna e dall’UE.

Alcune regole sono cambiate di recente, in seguito alla Brexit, quindi leggi la guida di Local qui sotto per assicurarti di non essere sorpreso alla dogana.

Volare nel Regno Unito dall’Italia

Per chi torna nel Regno Unito dall’Italia, le regole sono relativamente permissive.

Nota, se passate il Natale in Irlanda del Nord ci sono regole diverse su cibo e prodotti animali. Trovale qui.

Puoi portare i seguenti prodotti dall’Italia nel Regno Unito senza preoccuparti di eventuali restrizioni:

  • pane, ma non panini ripieni di carne o prodotti caseari
  • torte senza panna fresca
  • biscotti
  • cioccolato e dolciumi, ma non quelli fatti con ingredienti lattiero-caseari non trasformati
  • pasta e noodles, ma non se mescolati o riempiti con carne o prodotti a base di carne
  • zuppe, brodi e aromi confezionati
  • prodotti vegetali trasformati e confezionati, come insalate confezionate e materiale vegetale congelato
  • integratori alimentari contenenti piccole quantità di un prodotto animale, come le capsule di olio di pesce

Carne, latticini, pesce e prodotti animali

Se, come molti di noi, avete amici e parenti che stanno già facendo gli ordini per le delizie italiane, sappiate che le regole per portare carne, latticini, pesce e altri prodotti animali nel Regno Unito sono relativamente rilassate.

Potete portare carne, pesce, latticini e altri prodotti di origine animale purché provengano dall’UE, quindi il vostro Parmigiano Reggiano o finocchiona è sicuro.

LEGGI ANCHE: Scansione del passaporto e tassa di 7 euro: Cosa cambierà per i viaggi nell’UE nel 2022

I tuoi amici e parenti nel Regno Unito non dovranno fare a meno di formaggi e salumi italiani questo Natale. Foto: Getty Images/AFP

Indennità per l’alcool

Per molti, il più grande, ma ci sono alcuni limiti su quanto alcol si può portare dall’Italia e dall’UE più in generale.

Quanto puoi portare dipende dal tipo di alcol, quindi informati sui limiti e assicurati che il tuo Prosecco o Barolo non ti venga tolto o pesantemente tassato:

Limiti:

  • birra – 42 litri
  • vino fermo – 18 litri
  • acquavite e altri liquori oltre il 22% di alcol – 4 litri
  • spumante, vino fortificato (porto, sherry, ecc.) e altre bevande alcoliche fino al 22% di alcol (esclusi birra e vino fermo) – 9 litri

Vale la pena sapere che puoi dividere la tua franchigia, per esempio puoi portare 4,5 litri di vino fortificato e 2 litri di alcolici (entrambi la metà della tua franchigia).

Volare in Italia dal Regno Unito

Mentre i confini britannici sono rilassati quando si tratta di viaggiare con cibo e bevande, le regole su cibo e bevande sono molto più severe quando si entra nell’UE dal Regno Unito.

È importante che le bustine di tè – desiderate dagli inglesi di tutto il mondo – siano permesse. Anche la Marmite, che è vegana, è ok, ma il Bovril, che contiene brodo di manzo, non lo è.

Secondo la European Travel Retail Confederation (ETRC), i viaggiatori che arrivano nell’UE dalla Gran Bretagna possono portare le seguenti quantità di alcol, quindi se avete voglia di una bevanda britannica in Italia a Natale è possibile, entro certi limiti: 4 litri di vino fermo e 16 litri di birra, 1 litro di alcolici, o 2 litri di vino frizzante o liquoroso.

Brexit: Cosa possono fare i residenti britannici in Italia per i timbri sui passaporti?

Se si arriva nell’UE da un paese non UE, non si può portare con sé carne o prodotti caseari. Questo significa niente Wensleydale, niente Cornish Brie, e niente bacon britannico da gustare in Italia a Natale.

Le regole severe dell’UE significano che tutte le importazioni di prodotti di origine animale tecnicamente rientrano in queste regole, quindi anche il cioccolato è ora vietato a causa del latte.

Non mettere in valigia i mince pies se viaggi dal Regno Unito all’UE. Foto: Daniel Norris/Pixabay

Allo stesso modo, se state pensando di chiedere a un amico o a un membro della famiglia di portarvi dei dolci, delle torte o altre comodità domestiche, sappiate che il divieto include tutti i prodotti che contengono carne o latticini come ingrediente – il che include cose come cioccolato, caramelle, crema pasticcera e dolci (a causa della gelatina).

È permesso portare una piccola quantità di frutta e verdura, così come uova, alcuni prodotti a base di uova e miele.

Sono anche permesse quantità limitate di pesce o prodotti ittici: i prodotti ittici freschi eviscerati (eviscerati, con tutti gli organi rimossi), e i prodotti ittici lavorati sono permessi fino a 20 kg o 1 pesce, quindi puoi goderti del salmone affumicato scozzese in Italia a Natale se vuoi.

Se viaggiate con bambini, notate che il latte in polvere per neonati, gli alimenti per neonati e gli alimenti medici specificamente richiesti sono consentiti fino a 2 kg, come nel caso degli alimenti per animali domestici.

LEGGI ANCHE: Come la Brexit influenzerà il servizio postale tra Italia e Regno Unito a Natale

Anche i classici come il pudding di Natale e i mince pies sono vietati perché contengono sego, quindi se state pianificando un Natale in stile britannico all’estero, questi non faranno la loro comparsa quest’anno.

Vale la pena notare che queste rigide regole dell’UE si applicano anche quando si inviano prodotti per posta, quindi se speravate di aggirare la nuova legislazione applicabile facendovi mandare da qualcuno una consegna di mince pies, saranno probabilmente intercettati e confiscati dal servizio postale italiano, purtroppo.

The Local continua anche a ricevere numerose segnalazioni di spese extra che vengono ancora applicate ai pacchi regalo inviati in Italia dall’esterno dell’UE, nonostante le autorità insistano sul fatto che ciò non dovrebbe accadere.