Skip to content
Il Megafono Quotidiano

Trump, in guerra con le cannucce di carta per essere come “le idee liberali”.

Il presidente degli Stati Uniti e la sua squadra, in questo modo, sottovalutano l’inquinamento che generano e rifiutano l’alternativa perché mostrano il riflesso dell’eccesso “normativo”.

Il comitato per la campagna elettorale per la rielezione del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha lanciato oggi un’iniziativa contro le cannucce di carta perché sono come “idee liberali” in un momento in cui il loro uso è messo in discussione a causa del loro significativo impatto ambientale.

“Le cannucce di carta sono solo un altro esempio di falliti eccessi normativi liberali. Ma non temete, il presidente Trump ha la soluzione perfetta”, ha scritto il responsabile della campagna di Trump, Brad Parscale, in una dichiarazione rilasciata venerdì.

Cannucce di plastica in vendita sul sito web della campagna di Donald Trump

Cnnuce di plastica di Donald Trump

Il comitato per la campagna elettorale per la rielezione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato oggi un’iniziativa contro le cannucce di carta come “idee liberali” in un momento in cui il loro uso è messo in discussione a causa del loro significativo impatto ambientale.

“Le cannucce di carta sono solo un altro esempio di falliti eccessi normativi liberali. Ma non temete, il presidente Trump ha la soluzione perfetta”, ha scritto il responsabile della campagna di Trump, Brad Parscale, in una dichiarazione rilasciata venerdì.

Nel comunicato, Parscale ha annunciato l’uscita di cannucce di plastica rossa, con il nome di Trump impresso sopra, che sono “riciclabili e riutilizzabili” e, naturalmente, “100% americane”.

Il consulente, che ha detto che le cannucce di carta sono “come le idee liberali, non funzionano e cadono a pezzi all’istante”, ha detto che le scorte di questo prodotto sono “estremamente limitate”, così ha invitato gli utenti a prenderle “oggi”.

Solo negli Stati Uniti, si stima che ogni giorno vengano utilizzate più di 500 milioni di cannucce

Per acquistarli, basta cliccare su un link che porta ad un sito web dove è possibile acquistare un lotto di 10 unità per il prezzo non così modesto di 15 dollari e che arriverà a casa vostra tra circa due settimane.

Questo prodotto, brevettato a Washington nel 1888 dall’inventore Marvin C. Stone e conosciuto come sigaretta in Colombia e Venezuela, paglia in Messico, lampadina in Bolivia, paglia in Spagna e Argentina, calimete nella Repubblica Dominicana o assorbente a Cuba, è diventato il centro delle critiche di numerose organizzazioni ambientaliste che cercano di combattere l’inondazione globale di plastica che minaccia il pianeta.

Difficile da riciclare

Solo negli Stati Uniti si stima che ogni giorno vengano utilizzati più di 500 milioni di materiali assorbenti, che a causa delle loro piccole dimensioni sono difficili e costosi da riciclare, per cui la stragrande maggioranza finisce nei fiumi e nei mari.

Per questo motivo, all’inizio del mese la capitale americana è diventata la seconda città del Paese, dopo Seattle – che ha fatto lo stesso l’anno scorso – a vietarne l’uso e a promuovere l’uso delle cannucce di carta. Proprio questo venerdì il Presidente ha affrontato questo dilemma prima di recarsi nel New Jersey per partecipare a un evento della campagna elettorale.

“Penso che abbiamo problemi più grandi delle cannucce di plastica… ma sapete cos’è interessante? -Ti preoccupi di un po’ di paglia, ma che mi dici dei piatti e degli involucri e di tutto ciò che è molto più grande e fatto dello stesso materiale?

Abbiamo bisogno di voi