Skip to content
Il Megafono Quotidiano

La polizia spara a un uomo a Londra dopo aver pugnalato tre persone

L’aggressore era stato recentemente rilasciato dopo aver scontato una pena per reati di terrorismo

Un uomo è stato ucciso dalla polizia britannica dopo aver pugnalato almeno due persone domenica scorsa nel quartiere sud di Streatham, nel sobborgo londinese di Streatham, in un “incidente” che la polizia metropolitana sta tenendo sotto controllo e trattando come “terrorismo”. Secondo la BBC, l’aggressore era stato recentemente rilasciato dopo aver scontato una pena per reati di terrorismo ed era sotto la sorveglianza della polizia.

Le stesse fonti dicono che tre persone sono rimaste ferite, e che almeno una è stata ricoverata in ospedale in condizioni molto gravi. Secondo una dichiarazione di Scotland Yard, “una delle vittime è in ospedale a lottare per la sua vita”, una seconda “è stata curata per ferite minori sul posto prima di essere trasferita in ospedale” e un’altra è in ospedale, anche se le sue condizioni non sono gravi.

Secondo Sky News, alcune immagini mostrano l’individuo che indossa un giubbotto anti suicidio che si è rivelato essere un falso. In questa prima fase delle indagini, si ritiene che il sospetto sia stato motivato da un’ideologia terroristica islamista.

I servizi di emergenza, compresi i paramedici e gli agenti armati, si trovano in quella zona della capitale britannica, dove, secondo testimoni oculari della BBC, dopo le 14.00 GMT si sarebbero sentiti tre colpi.

La Polizia Metropolitana ha esortato la gente a non entrare nella zona e le strade vicine alla scena sono state chiuse al traffico.

Secondo alcune versioni raccolte dalla BBC, l’aggressore è entrato in un negozio e ha iniziato ad accoltellare la gente a caso. Quando ha lasciato il negozio, ha pugnalato un’altra vittima, una donna, forse una ciclista.

Altri testimoni affermano che un individuo “armato di un machete e di cilindri d’argento piazzati nel petto” ha cercato di fuggire da diversi agenti di polizia. “Stavo attraversando la strada quando ho visto un uomo con un machete e delle bombolette d’argento sul petto, che era inseguito da quelli che mi sembra di capire fossero agenti sotto copertura, perché indossavano abiti civili. Quindi hanno sparato all’uomo. Credo di aver sentito tre spari, ma non ne sono sicuro”, ha detto uno studente di 19 anni.

Su Twitter, un altro testimone, Dave Chawner, ha detto di essere stato “per 30 minuti” con una delle vittime fino all’arrivo di un’ambulanza, rimpiangendo il tempo di attesa che l’uomo ferito ha dovuto aspettare per essere curato. “Siamo a poco più di un miglio dall’ospedale. Non sto criticando nessuno, ma questo non è giusto”, ha detto.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha dichiarato di essere in contatto con la polizia in merito all’incidente e li ha ringraziati per i loro servizi in una dichiarazione in cui ha anche menzionato che “i terroristi stanno cercando di dividerci e di distruggere il nostro stile di vita”. Qui a Londra non gliela faremo mai passare liscia.

Il primo ministro Boris Johnson ha ringraziato i servizi di emergenza e ha detto che il suo pensiero va ai feriti e alle persone colpite.

Uno dei testimoni ha detto che l’uomo portava un machete e delle bombolette d’argento sul petto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *