Immagine www.news-sports.it

Inter, inizia una nuova era per Zhang. Prima serio, poi divertente. Il presidente dell’Inter Steven Zhang è stato tra i protagonisti della cena di Natale dei nerazzurri, un’occasione per fare il punto sull’anno e parlare dei suoi progetti per il futuro. Il giovane presidente ha un solo obiettivo con l’Inter, ovvero vincere: “Ci rifaremo anche quest’anno e su questo non ci sono dubbi”, ma da mesi si parla di mercato e i nerazzurri credono di non essere così lontani. . . . Futuro distante.

Ci sono due modi per mantenere “Inter”: in primo luogo, la proroga del contratto con Oaktree sarà pagata fino al 2024 (295 milioni di euro), e in secondo luogo, il rifinanziamento del prestito con un altro fondo. La famiglia Zhang non ha nessuna voglia di lasciare il pianeta nerazzurro.

Nella parte più leggera della serata, Steven Zhang non ha saputo trattenersi tra canto e comicità, ha sorpreso il pubblico cantando i luoghi comuni più famosi degli ultimi anni sulla giovane “Inter” del presidente e allenatore. Mancano soldi per il calciomercato: “Sono contento perché ho 18 anni e ricordo a tutti di lasciare 5 euro all’uscita da dare al tecnico Ausilio per il calciomercato di gennaio”.

Inter, inizia la nuova era Zhang: i piani di mercato del club

Autofinanziamento e tagli salariali: il piano di Steven Zhang per salvare l’Inter. Denzel Dumfries viene ceduto fino al 30.06.2023 ma altri top player come Milan Skriniar ora possono partire per il Psg. Lautaro Martínez, Marcello Brozovic e Nicolò Barella. Tra le idee in arrivo figurano Giorgio Scalvini, Younes Musah e Marcus Thuram (parametri zero dal Borussia M’Gladbach).

L’idea è quella di provare a riportare in Italia Kalidou Koulibaly come difensore centrale del Senegal se il Milan dovesse lasciare Skriniar, come ormai sembra chiaro. L’ex Napoli non si è ambientato bene a Londra e potrebbe lasciare il Chelsea al termine della stagione in corso. A parte lui, Jorginho è molto popolare: il nazionale azzurro può sostituire completamente Marcelo Brozovic.

Inizia una nuova era per l’Inter, Zhang: Sommer per sostituire Hadanovic?

Dalla porta offensiva, Markus Thuram a Yann Sommer: un altro giocatore finisce al Borussia M’gladbach, con Samir Handanovic che lascerà a fine stagione per sostituire Andre Onan per l’Inter la prossima stagione. Nonostante il ds Piero Ausilio abbia dribblato in questi giorni la questione del portiere svizzero, il suo nome è nella lista dei parametri zero. Nelle ultime settimane John Sommer è stato accostato al Manchester United (anche De Gea è in scadenza) e al Bayern Monaco, a caccia di un portiere dopo l’infortunio di Manuel Neuer.

Grazie a un contratto con i nerazzurri fino al 30.06.2027, ci piacerebbe vedere qualche portiere italiano schierarsi alle spalle del camerunese. L’amministratore delegato Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Piero Ausilio hanno un taccuino di Vladimir Falcone (di proprietà di Lecce, Sampdoria), Pietro Terraciano (Fiorentina), Michele Di Gregorio e Alessio Cragno (Monza), Pierluigi Gollini (Fiorentinac) e Marcocchi. Cremonese apparteneva all’Atalanta).


Visualizza le notizie ufficiali qui