Perché queste elezioni si ripetono?

Perché la coalizione di governo del premier uscente Mario Draghi è crollata a luglio dopo che tre componenti chiave, tra cui la Lega e Forza Italia, hanno rifiutato il voto di fiducia. Questo ha portato alle elezioni anticipate, che si terranno domenica 25 settembre.

Se volete sapere perché il governo è crollato e perché non è una sorpresa per gli osservatori della politica italiana, potete leggere il nostro articolo sull’argomento QUI.

Una cosa da ricordare sull’Italia è che i governi crollano regolarmente e quindi le elezioni sono abbastanza frequenti.

Negli ultimi 30 anni il Paese ha avuto 14 primi ministri e 19 governi diversi. In media, un nuovo primo ministro ogni due anni e un nuovo governo ogni 18 mesi.

Quindi eccoci di nuovo qui.

Come funzionano le elezioni?

Tutti i seggi elettorali apriranno alle 7 del mattino e chiuderanno alle 23 di domenica 25 settembre.

Questa elezione funzionerà in modo leggermente diverso, poiché i cambiamenti saranno introdotti dopo un referendum costituzionale che si terrà nel 2020.

Il Parlamento italiano è composto da due Camere con uguali poteri: la Camera dei Deputati e il Senato. Secondo l’attuale legge elettorale, gli italiani ottengono due voti, uno per ciascuna Camera.

Questa volta, il numero dei deputati – e quindi dei seggi disponibili – scenderà da 630 a 400, mentre il numero dei senatori passerà da 315 a 200.

LEGGI ANCHE: Guida introduttiva al sistema politico italiano

In totale, il 37% dei seggi di ciascuna Camera è assegnato con il sistema first-past-the-post (eletto direttamente), mentre il restante 64% è assegnato in modo proporzionale (eletto indirettamente in base ai risultati dei rispettivi partiti).

Quando conosceremo i risultati?

I seggi elettorali chiuderanno ufficialmente alle 23 di domenica 25 settembre e lo spoglio inizierà subito dopo.

I media inizieranno a pubblicare i primi exit poll non appena i seggi chiuderanno i battenti. Anche se in genere sono abbastanza accurati, non ci si deve fidare ciecamente dei sondaggi – si veda ad esempio la debacle degli exit poll del 2013.

Le prime proiezioni ufficiali, basate sui risultati in tempo reale, dovrebbero arrivare intorno alle 2 del mattino di lunedì 26 settembre.

A meno che non ci sia un testa a testa, una panoramica accurata dei risultati delle elezioni dovrebbe essere disponibile entro le prime ore di lunedì mattina.

Anche se di solito i vincitori sono noti e dichiarati molto prima, le operazioni di spoglio, compresi eventuali riconteggi, termineranno ufficialmente solo verso la fine della settimana.

I seggi elettorali apriranno già alle 7 di domenica 25 settembre. Foto di Filippo MONTEFORTE / AFP

E cosa succederà dopo lo spoglio dei voti?

Una volta assegnati tutti i seggi della Camera bassa e della Camera alta attraverso il sistema descritto sopra, il capo dello Stato – in questo caso il presidente Sergio Mattarella – avvia le consultazioni per scegliere il nuovo primo ministro e il suo consiglio.

Infine, il capo dello Stato assegna il ruolo di primo ministro alla figura politica che gode del sostegno dei partiti vincitori e che si ritiene possa ricevere il voto di fiducia del Parlamento. I restanti ministri vengono nominati subito dopo.

Chi sono i principali partiti in queste elezioni?

L’Italia ha un gran numero di partiti politici e il Paese è spesso guidato da governi di ampia coalizione con un numero impressionante di nomi politici che non sono sempre ben noti al di fuori dei confini nazionali.

Questa volta, però, i partiti da conoscere sono pochi.

SPIEGATO: Chi è chi alle elezioni politiche italiane?

Il prossimo governo sarà probabilmente meno complicato, con una coalizione di “soli” tre partiti di destra – Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, Lega di Matteo Salvini e Forza Italia, guidata dall’ex premier Silvio Berlusconi – che si prevede vincerà il voto con una valanga di voti e avrà l’opportunità di formare il prossimo governo.

Altri partiti, tra cui il Partito Democratico (PD) di centro-sinistra guidato da Enrico Letta e l’anti-establishment Movimento Cinque Stelle (M5S), sono significativamente indietro rispetto al blocco di estrema destra nei sondaggi.

Qui trovate la nostra guida completa su chi è chi nelle elezioni italiane.

Il leader della Lega Matteo Salvini (L) e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sono pronti a formare un governo insieme dopo le elezioni. Foto di MIGUEL MEDINA / AFP

Chi può votare alle elezioni italiane?

Solo i cittadini italiani di età superiore ai 18 anni possono votare alle prossime elezioni.

I cittadini stranieri dell’UE che risiedono legalmente in Italia possono registrarsi per votare alle elezioni comunali e al Parlamento europeo, ma le elezioni nazionali sono riservate ai soli cittadini italiani.

LEGGI ANCHE: Chi può votare alle elezioni italiane?

Ricordate: non è necessario essere residenti in Italia per votare. I cittadini italiani residenti all’estero possono iscriversi al voto per posta. Maggiori informazioni su come votare dall’estero sono disponibili qui.

LEGGI ANCHE: Come possono votare i cittadini italiani dall’estero

Come potrebbe essere il prossimo governo italiano?

Supponendo che la coalizione di destra vinca come previsto, la forma del prossimo governo dipenderà principalmente da due fattori: la quota di voti ottenuta da ciascun partito della coalizione e la maggioranza complessiva ottenuta dalla coalizione.

Se, come previsto, il partito Fratelli d’Italia della Meloni otterrà la quota maggiore di voti, circa il 24%, la Meloni sarà pronta a diventare primo ministro.

Il suo partner di coalizione, Matteo Salvini, avrebbe puntato al suo vecchio lavoro di ministro degli Interni, il che significa che il suo partito anti-immigrazione, la Lega (che ha ottenuto il 12% dei voti), avrebbe la maggiore influenza sulle politiche che riguardano gli stranieri in Italia.

LEGGI ANCHE: Domande e risposte: le vostre domande su come funzionano le elezioni in Italia

Sostenitori del partito della Lega durante un comizio il 18 settembre 2022. Foto di Piero CRUCIATTI / AFP

C’è anche una buona possibilità che la coalizione vinca una quota di voti abbastanza ampia da formare un governo con una “supermaggioranza” senza precedenti, che le consenta di apportare cambiamenti radicali, anche alla Costituzione del Paese, senza indire un referendum.

Qualunque sia il risultato, non ci sarà un nuovo governo almeno per 25 giorni dopo le elezioni.

Ci sono altri articoli che mi consiglia di leggere prima delle elezioni?

Come abbiamo già detto, le elezioni in Italia sono frequenti perché i governi non durano a lungo. Ma le elezioni di domenica promettono di essere diverse per molti aspetti.

Ecco un rapido sguardo ad alcune delle cose più degne di nota che probabilmente vedremo alle prossime elezioni o dopo di esse.

SPIEGATO: Cinque modi in cui le elezioni italiane del 2022 saranno diverse

Se siete interessati a sapere cosa pensano gli stranieri in Italia delle elezioni e cosa temono del risultato, potete leggere i risultati del nostro sondaggio tra i lettori qui.

Inutile dire che molti sono preoccupati per l’aumento delle discriminazioni e la potenziale perdita di diritti se Fratelli d’Italia, partito di estrema destra, dovesse guidare un nuovo governo dopo le elezioni.

“La mia preoccupazione è che FdI sia un lupo travestito da pecora e che ciò che seguirà sarà l’emergere di un vero programma fascista”, ha detto un lettore di Roma.

‘Ho intenzione di andarmene’: Gli stranieri in Italia temono per il loro futuro se l’estrema destra vince le elezioni

Con la vittoria dell’alleanza di destra che sembra quasi garantita alle elezioni italiane, ci si chiede naturalmente cosa faranno questi partiti una volta al governo e come le loro politiche influenzeranno i residenti stranieri.

Abbiamo analizzato i manifesti, le politiche e le promesse e abbiamo analizzato come la vita degli stranieri in Italia sarà influenzata se, come previsto, l’alleanza di destra vincerà il 25 settembre.

Che impatto avrebbe la vittoria dell’estrema destra italiana sulla vita degli stranieri?

Se state cercando una guida di base sul sistema politico italiano, questo articolo fa per voi.

Ma se volete solo sapere chi è chi alle elezioni di quest’anno, allora è meglio che leggiate questo.

Come si occuperà The Local delle elezioni?

Riporteremo i risultati nella tarda serata di domenica, a partire dalla pubblicazione dei primi exit poll. Ci alzeremo presto anche lunedì per darvi tutte le reazioni quando i risultati finali saranno confermati.

Tutte le ultime notizie sulle elezioni in Italia qui.