Skip to content
Il Megafono Quotidiano

La festa del papà in Italia – La vita in Italia

Ah! La famiglia italiana! Questo simbolo per eccellenza di Italianità, la radice stessa della nostra società, un porto di pace per i più, è cambiata molto negli ultimi anni.

Un tempo le famiglie erano formate da genitori, figli e nonni. Era consuetudine vivere tutti sotto lo stesso tetto e non era insolito avere altri parenti, come zii e cugini, che vivevano nella stessa casa o nelle vicinanze. Le famiglie erano la struttura più elementare della società e funzionavano davvero come un sistema microsociale: tutto poteva essere trovato e risolto al suo interno.

Le cose oggi sono diverse. Forse le famiglie nucleari (quelle sopra descritte) non sono più comuni come una volta, ma le famiglie allargate sono diventate una nuova norma. L’aumento delle separazioni e dei divorzi nel paese ha fatto sì che molti bambini abbiano ora fratellastri e patrigni e il diritto per le famiglie arcobaleno di diventare genitori abbia creato nuove unità con due mamme o due papà.

Ma nonostante i cambiamenti nella struttura familiare, i genitori rimangono genitori, ed è per questo che le giornate per festeggiarli sono ancora così popolari in tutto il mondo.

La Festa del papà in Italia

Una famosa canzone italiana, Viva la mamma, (urrà per le mamme) è dedicato al mamma, una letteratura popolare di figura, arte e tradizione italiana. Ebbene, le mamme giocano un ruolo fondamentale nella vita di tutti e noi italiani siamo noti per essere particolarmente legati a loro: alla fine, non ci chiamano mammoni (i figli di mamma) per niente.

Ma anche noi amiamo i nostri papà, naturalmente. E anche se dovresti dire a tuo padre (e a tua madre!) che li ami ogni giorno, non c’è occasione migliore di quella di Festa del papà per farlo.

Questa giornata viene celebrata in tutto il mondo, ma le date cambiano a seconda del paese, anche se l’obiettivo di commemorare l’importanza dei padri è comune a tutti i luoghi. A differenza degli Stati Uniti, che festeggiano la festa del papà a giugno, gli italiani lo fanno il 19 marzo. Auguri papà, diciamo.

La festa del papà in Italia ( Immagine dell’artista svedese Carl Larsson )

Come gli italiani festeggiano la festa del papà

L’eredità italiana è profondamente radicata nel cattolicesimo. Così, molte feste e sagre ricordano un evento religioso e questo è anche il caso della celebrazione dei papà italiani La festa del papà si celebra il giorno della 19 marzo che è Il giorno di San Giuseppeil giorno dedicato al padre terreno di Gesù Cristo.

Nella tradizione cattolica, San Giuseppe incarna un padre ideale, pio, forte e capace di svolgere il ruolo che gli è stato assegnato all’interno della famiglia. È anche il protettore dei falegnami, dei poveri e degli orfani.

San Giuseppe è, per così dire, il papà definitivo, e così la sua giornata è diventata rappresentativa di tutti i padri in Italia. In questo giorno i bambini amano rendere speciale e scrivere Festa del Papàs carte, spesso piene di poesie e rime. Le scuole di solito promuovono queste attività, facendo della loro preparazione una parte importante della giornata.

Se il giorno cade durante il fine settimana, è consuetudine pranzare con la famiglia o magari per una giornata in campagna, se il tempo di metà marzo lo permette.

Essendo anche il giorno di San Giuseppe, la gente lo prende come un’occasione per celebrare anche il nome del Santo. Questo accade soprattutto nel Sud, dove la tradizione di nutrire i poveri in onore di San Giuseppe rimane viva in più di un villaggio.

Cibo tradizionale cucinato alla festa del papà

Un pranzo sostanzioso e gustoso è quello che vedremo sempre sulle tavole italiane quando si tratta di celebrare alcune occasioni speciali. La festa del papà è sicuramente uno di quei giorni e ci sono alcune famose ricette cucinate per questa festa. I prodotti più popolari della tradizione alimentare italiana che celebrano questa ricorrenza speciale si trasformano in torte e biscotti piuttosto che in cibi salati.

Il sito bigné di San Giuseppe è il simbolo culinario più famoso di questa giornata. È una pasta dolce ripiena di panna, crema pasticcera o marmellata, ed è simile a un bignè alla crema. Si mangia in quasi tutte le regioni.

Nel Sud, troverete il zeppole di San Giuseppe, che sono simili al bigné, ma più grandi, ripieni di crema pasticcera e ricoperti di ciliegie nere.

festa del papà
In alcune parti d’Italia la festa del papà si celebra con le “Zeppole di San Giuseppe” –Frittelle di riso.Sono ciambelle dolci a base di riso e qualche pasticceria speciale.

Sono popolari anche i sfinci di San Giuseppe, frittelle di pasta frolla ripiene di ricotta.

father's day
Padre e figlio in riva al lago

Scusate! L’Autore non ha compilato il suo profilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *