Skip to content
Il Megafono Quotidiano

Immobili in aree rurali

Vivere nelle campagne d’Italia è davvero meglio?

E’ il sogno di molti: diventare proprietario di un bellissimo casa in Italia. Un appartamento nel centro di Roma, una villetta a schiera per ipnotizzare Milano, un pad sul tetto della Firenze artistica: ma quanto ci costerebbe? Abbiamo recentemente esaminato i prezzi degli immobili nelle più grandi città italiane, scoprendo che, non sorprende, Roma e Milano sono le più care.

Non sono ancora sicuro di cosa il impatto di Covid-19 sul mercato immobiliare in Milano è. Era uno dei mercati più caldi d’Italia, ma ora, dopo la pandemia che ha colpito gran parte della Lombardia e di Milano in particolare, il valore potrebbe adeguarsi e uno spostamento dalle grandi città alle piccole città di campagna sembra essere la tendenza attuale.

Ho letto che ci sarà un possibile calo del 20% del valore degli immobili a Milano e mi sembra una stima ragionevole.

La mia opinione personale è che in una pandemia, se si esce al 7° piano di un edificio non c’è modo di evitare l’interazione con i vicini. Se si vive in una casa singola in campagna è molto più facile evitare l’interazione.

Quindi, se avete paura di farvi prendere da una pandemia in una grande città, naturalmente, ci sono alternative: il paese è pieno di città affascinanti, ricche di storia e di arte, dove entrare nel mercato immobiliare costa molto meno che a Milano o in altre grandi città, compresa la nostra capitale. Ma c’è anche un’altra alternativa: trovare casa in campagna.

Il mercato immobiliare in Italia: A che punto siamo?

L’ISTAT (Istituto Italiano di Statistica) ha rilevato che, nel primo trimestre del 2018, l’indice italiano dei prezzi degli immobili è diminuito dello 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2017. Tuttavia, la tendenza è destinata a invertirsi quest’anno, continua l’ISTAT, con Milano in testa alla classifica dei primi tra le città italiane ad aver invertito la tendenza.

La verità è però che se si pensa di acquistare questo è il momento giusto per farlo, perché i prezzi potrebbero essere considerati favorevoli: ed è per questo che in tanti hanno cercato di entrare nel mercato immobiliare italiano come investimento, ma anche come modo per realizzare finalmente un sogno.

Immobiliare italiano: Dove acquistare?

Eppure, i prezzi sono altissimi se si cerca un posto in una grande e popolare città. Ma come dicevamo, ci sono molte alternative sia per gli italofili che per gli investitori, che sono disposti a fare il grande passo e a scegliere una località meno turistica, ma altrettanto bella.

Recenti ricerche condotte da Gate-Away hanno individuato aree specifiche del Paese caratterizzate da grande bellezza, valore storico e artistico e prezzi più bassi. La prima tra queste è la regione Marche. Situata nel cuore del nostro stivale, Le Marche è stata selezionata da Forbes come uno dei migliori posti per ritirarsi all’estero nel 2019. Benedette dalla presenza dell’Appennino (indispensabile per tutti gli amanti della montagna) e delle spiagge di sabbia mozzafiato lungo l’Adriatico (perfette per tutti coloro che non possono rinunciare a un vero e proprio stile di vita di sole e sabbia) le Marche sono la destinazione “rurale” per eccellenza del Belpaese: ha tutto, ma a una frazione del prezzo rispetto alla sua vicina cugina, la Toscana.

Un altro posto che vale la pena di vedere è il Golfo del Paradiso, in Liguria. La regione può essere conosciuta soprattutto per le Cinque Terre e Portofino, ma c’è molto di più. Il Golfo del Paradiso, una zona non lontana dal capoluogo genovese, è perfetta per mescolarsi con la gente del posto e per scoprire un lato più autentico della zona.

E non dobbiamo dimenticare la Capitale Europea della Cultura di quest’anno, unica e meravigliosa Matera. In realtà, tutta la Basilicata è stata riscoperta quest’anno in nome della sua ritrovata popolarità, eppure rimane notevolmente più economica di altre parti d’Italia quando si tratta di immobili.

Immobiliare: Muoversi in campagna

Matera, il Golfo del Paradiso, Le Marche: ma che dire di una proprietà in campagna? Che ne dite di scegliere la natura e uno stile di vita più semplice, per abbracciare pienamente una vita fatta di tradizione, di aria salubre e cibo delizioso?

Per quanto possa sembrare un cliché, è ancora possibile godere di questo modo di vita e sempre più persone, sia italiane che straniere, l’hanno scelta rispetto allo stile di vita stressante e frenetico tipico delle città. E se pensate che siano solo i pensionati che hanno molto tempo a disposizione a prendere questa decisione, vi sbagliate di grosso. Molti giovani hanno deciso, dopo la laurea e, spesso, dopo aver vissuto all’estero per un po’ di tempo, di tornare nelle loro fattorie e nei loro villaggi, nel tentativo di entrare in contatto con uno stile di vita più sano, cercando di stabilire un futuro nell’agricoltura, nella produzione alimentare o in un artigianato speciale.

In Italia, come nella maggior parte dei paesi, le proprietà nelle zone rurali tendono ad essere più economiche rispetto alle città. Ciò è dovuto al fatto che le campagne hanno subito alti tassi di spopolamento a partire dal secondo dopoguerra, a causa della diminuzione del numero di persone occupate in agricoltura. Ciò significa che una pletora di proprietà rurali è, ancora oggi, vuota. Alcune di esse sono state mantenute proprietari, ma rimane ancora abitata per la maggior parte dell’anno, mentre altre case sono state trascurate. Queste ultime, dovremmo tenerlo a mente, rappresentano spesso una grande opportunità per ottenere una proprietà a basso costo, anche se, naturalmente, il denaro deve poi essere investito in ampi lavori di ristrutturazione.

In generale, le recenti tendenze mostrano che proprietà rurale in Italia può costare tra 450 e 2000 euro al metro quadrato (tra, approssimativamente, 500 e 2300 USD)

Ci sono, tuttavia, delle eccezioni: La Toscana, che è molto popolare tra gli investitori immobiliari stranieri, è molto più costosa. È considerata la zona rurale più costosa d’Italia: non è certo il posto giusto per Vai, se siete alla ricerca di un buon rapporto qualità-prezzo.

Ma per fortuna ci sono alternative alla Toscana, per molto più economiche: nella vicina Umbria e nelle Marche, che condividono paesaggi molto simili, si possono ottenere proprietà dal 30 al 50% in meno rispetto alla Toscana. Nelle stesse regioni, di solito si ottiene molta più terra che in Toscana insieme alla casa. Attenzione però: sia l’Umbria che le Marche, al momento, non hanno a disposizione una quantità enorme di grandi proprietà rurali.

Proprietà rurali in Italia

Proprietà italiane nei villaggi rurali: un’alternativa spesso più economica

Le grandi tenute di campagna, anche nelle regioni più economiche, possono essere ancora piuttosto costose a causa delle dimensioni delle case e delle tenute stesse. Le case coloniche più piccole e restaurate, anche se, anche con un po’ di terra, possono farti risparmiare in media dai 65.000 ai 150.000 euro (dai 74.000 ai 170.000 dollari). Giusto per darvi un’idea di quanto siano costose alcune zone del paese, lo stesso tipo di proprietà in Toscana o sulla Riviera italiana può costare 350.000 euro (400.000 USD).

Ma spesso dimentichiamo che vivere in una piccola comunità rurale può essere altrettanto piacevole e rilassante. Attualmente è possibile ottenere una casa di paese ristrutturata o un appartamento più piccolo in una città rurale per soli 60.000 euro (68.000 USD). Come detto sopra, si possono anche ottenere case a schiera da ristrutturare per circa 40.000 euro (45.300 USD), anche se, naturalmente, ci si dovrebbe aspettare di investire almeno il doppio dei costi di ristrutturazione.

La campagna italiana è più economica, ma dobbiamo essere intelligenti

La nostra breve panoramica ci ha mostrato come ottenere una proprietà in campagna sia certamente una valida opzione per tutte le persone che desiderano ottenere una casa italiana con un budget relativamente piccolo. E’ possibile, senza dubbio, ma è necessario utilizzare una buona quantità di ricerca e un po’ di buon senso. Come in ogni parte del mondo, le zone più popolari sono anche le più costose: è il caso della Toscana, che rimane di gran lunga la regione rurale più conosciuta del Belpaese. Ma ci sono molti altri luoghi altrettanto belli da esplorare: abbiamo parlato dell’Umbria e delle Marche, ma anche il Piemonte, il Veneto e l’Emilia Romagna sono altrettanto mozzafiato. Anche la regione dove ho comprato la mia casa è bella, ma si tratta di un’area che copre 3 regioni. Lazio, Toscana e parte dell’Umbria – si chiama Etruria

Spesso tendiamo a dimenticare anche il nostro Sud: il Meridione ha più di belle spiagge, può essere un’ottima scelta anche per chi tra noi vorrebbe vivere in campagna. Basilicata, Puglia, Campania hanno tutte paesaggi e paesi bellissimi che aspettano di essere scoperti e resi di nuovo vivi da una comunità in crescita pronta ad abbracciare il loro stile di vita.

E non dimentichiamoci delle montagne: lontano dalle stazioni sciistiche e dalle località di fantasia – si pensi a Cortina, per esempio, ma anche a Madonna di Campiglio, Courmayeur o addirittura Merano – ci sono paesi e cittadine immerse nella bellezza delle Alpi, uno dei tesori più preziosi d’Italia, che offre proprietà in un ambiente tranquillo e tranquillo. affabile prezzo.

Potrebbe essere necessario un po’ di ricerca, e il consiglio di un Immobiliare italiano esperto, ma non temere: ottenere il tuo casa da sogno in Italia può essere più vicino alla realtà di quanto si pensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *