Almeno dieci persone sono morte e quattro sono disperse in seguito a un’alluvione improvvisa che ha colpito le Marche centrali nella notte di giovedì, spingendo la crisi climatica in cima all’agenda politica in vista delle elezioni di domani. 25 settembre.

La leader del partito di destra Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che dovrebbe diventare il prossimo primo ministro italiano, ha inviato la sua “piena solidarietà” alle persone colpite dall’alluvione nelle Marche, dove il suo partito gestisce il governo locale.

AGGIORNAMENTO: Sale a 10 il bilancio delle vittime di un’alluvione improvvisa nell’Italia centrale

Enrico Letta, leader del Partito Democratico (PD), partito di centro-sinistra, ha dichiarato di voler sospendere la campagna elettorale, aggiungendo di essere rimasto “sbalordito e senza parole” per la tragedia.

“Come si può pensare che la lotta al cambiamento climatico non sia la prima priorità?”, ha dichiarato.

Il commissario europeo per l’economia, Paolo Gentiloni, ex premier italiano, venerdì ha dichiarato: “L’Italia e l’Europa devono prendere sul serio i cambiamenti climatici”.

I residenti ripuliscono e valutano i danni dopo un’alluvione improvvisa nella provincia italiana di Ancona, nelle Marche. Foto di Alberto PIZZOLI / AFP.

Ma l’argomento ha è stato finora largamente assente dal dibattito politico in vista delle elezioni, nonostante i sondaggi abbiano rilevato che più dell’80% degli elettori italiani ritiene che le questioni climatiche debbano essere una priorità politica assoluta.

Una petizione lanciata dagli scienziati del clima italiani ad agosto, che esortava i politici a concentrarsi sull’ambiente nelle prossime elezioni, è stata firmata da oltre 120.000 persone.

LEGGI ANCHE: Qual è la posizione dei principali partiti italiani sulle questioni ambientali?

I partiti hanno avuto poco da dire sull’argomento nei dibattiti e sui social media, tuttavia, secondo un’indagine di recente studio di Greenpeacee molti dei manifesti elettorali dei principali partiti non hanno dato priorità alle questioni climatiche, sebbene tutti contengano per la prima volta impegni legati all’ambiente e all’energia.

Una valutazione dettagliata degli scienziati sugli impegni dei partiti in materia di azione per il clima ha rilevato che i manifesti del PD, di Europa Verde e di Sinistra Italiana hanno prestato la massima attenzione alla questione, mentre il manifesto congiunto pubblicato dalla coalizione di destra di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia è risultato essere il più carente.

Le tempeste di giovedì hanno fatto salire a 1.642 il numero di eventi meteorologici estremi in Italia quest’estate – cinque volte il numero registrato un decennio fa – secondo i dati pubblicati dall’associazione degli agricoltori Coldiretti.

“Stiamo assistendo alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici, visto che gli eventi meteorologici eccezionali sono ormai la norma in Italia”, ha dichiarato la Coldiretti.

La siccità di quest’estate, la peggiore degli ultimi 70 anni, ha prosciugato il fiume Po, il più grande bacino idrico italiano, mentre il caldo eccezionale ha alimentato gli incendi boschivi e ha causato un picco di decessi legati al caldo

LEGGI ANCHE: Crisi climatica: L’Italia registra “cinque volte” più eventi meteorologici estremi in dieci anni

Nelle ultime settimane il caldo torrido è stato seguito da tempeste, con l’acqua che ha inondato terreni resi duri come il cemento.

A luglio, 11 persone sono rimaste uccise quando una sezione del più grande ghiacciaio alpino italiano è crollato, in un disastro che i funzionari hanno attribuito al cambiamento climatico.