L’ANPR (Anagrafe Nazionale Popolazione Residenteo Registro Nazionale della Popolazione), lanciata il 15 novembre, per la prima volta aggrega informazioni da comuni (municipi) in tutta Italia e li riunisce in un unico database nazionale.

I residenti possono usare qualsiasi loro SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale o “Sistema Pubblico di Identità Digitale”), CIE (Carta d’Identità Elettronica o Carta d’Identità Elettronica), o i dati della CNS (Carta Nazionale dei Servizi) per accedere al sito e visualizzare e scaricare gratuitamente le copie pdf dei loro certificati ufficiali (e quelli dei loro familiari).

LEGGI ANCHE: Come usare la carta d’identità italiana per accedere ai servizi ufficiali online

La mossa è l’ultimo di una serie di passi compiuti dalle autorità italiane per cercare di spostare i processi amministrativi online per ridurre gli ostacoli burocratici.

I recenti sviluppi includono la possibilità di accedere alle cartelle cliniche, registrare un cambio di indirizzo e richiedere la cittadinanza italiana online.

L’opzione di scaricare i certificati ufficiali era già disponibile per alcuni residenti italiani attraverso il loro comunema l’accesso o meno a questo servizio dipendeva interamente dalla vostra autorità locale, con molti piccoli comuni senza le risorse per fornire tali servizi online.

Questo significa che molti residenti italiani sono stati finora obbligati a visitare i loro comune e a pagare una marca da bollo ogni volta che hanno bisogno di una copia del loro certificato di residenza o di matrimonio.

LEGGI ANCHE: Battere le code: 19 pratiche burocratiche italiane che puoi fare online

Poiché le copie ufficiali di tali documenti scadono dopo sei mesi, e di solito devono essere richieste di persona presso l’ufficio competente comune (non necessariamente quello che copre la zona in cui vivete), procurarsi questi documenti può richiedere molto tempo e denaro.

Il lancio del nuovo sito web nazionale lunedì significa che i cambiamenti, in quanto ogni residente può accedere e scaricare i propri documenti ufficiali online attraverso il portale ANPR gratuitamente.

Circa 8.000 comuni italiani si sono iscritti per utilizzare il portale, che elenca le 63 città rimanenti che devono ancora salire a bordo.

Dove devo andare?

Il sito si trova all’indirizzo: www.anagrafenazionale.interno.it

I residenti che desiderano utilizzare il servizio devono scorrere fino al fondo della pagina e cliccare su ‘accedi ai servizi‘ per essere portato alla pagina di accesso qui.

Una volta effettuato il login, per accedere a un certificato devi cliccare su Certificati scheda vicino alla parte superiore della pagina.

Ti verrà data l’opzione di richiedere un certificato per te stesso o per un membro della famiglia; se scegli quest’ultimo, ti verrà data una lista di nomi di parenti per cui puoi richiedere i documenti.

La home page del portale web ANPR.

Di cosa ho bisogno per accedere al sito?

Come detto sopra, hai bisogno dei tuoi dati SPID, CIE o CNS per accedere.

Tenete presente che con un Carta d’Identità Elettronica, non hai bisogno solo del tuo numero CIE ma devi anche essere loggato nell’app CIE ID.

LEGGI ANCHE: La burocrazia italiana: Cos’è uno SPID e come si ottiene?

Per la prima registrazione all’app, hai bisogno dei due PIN a quattro cifre che hai ricevuto al momento della richiesta e della prima ricezione della carta.

Se non sei sicuro di quali siano, dovrai andare di persona al tuo comune per richiederli; quindi, se non l’hai già fatto, potresti trovare più facile iscriverti per uno SPID.

Cosa posso ottenere?

Il ministero dell’interno afferma che è possibile utilizzare la piattaforma per accedere a tutti i documenti importanti, tra cui certificati di nascita, matrimonio, residenza e cittadinanza.

Puoi anche usarlo per scaricare quanto segue:

  • AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Esteroo Registro degli italiani residenti all’estero) certificati di residenza
  • Certificati di stato civile
  • Certificati di stato civile
  • Certificati e contratti di convivenza
  • Certificato di esistenza in vita
  • Certificati di stato di famiglia AIRE
  • Stato di famiglia con certificati di parentela
  • Certificati di stato civile
  • Certificati di registro delle unioni civili

Quanto costa?

A partire da novembre 2021, non costa nulla per un residente scaricare un certificato ufficiale dal sito web dell’ANPR.

Il sito dice che tutti gli utenti sono esentati dall’obbligo di pagare una marca da bollo fino al 31 dicembre 2021, quindi è possibile che dall’inizio del 2022 venga applicata una tassa.

C’è un’opzione (attualmente ridondante) per spuntare una casella che dice che si rientra in una categoria che esenta dall’obbligo di pagare una marca da bollo, ancora una volta implicando che tale obbligo potrebbe essere introdotto più avanti.

Almeno fino alla fine del 2021, però, il servizio è gratuito per tutti.

Posso usare la piattaforma per qualcos’altro?

Attualmente non è possibile utilizzare il portale per apportare modifiche al tuo stato attuale; ad esempio, per cambiare il tuo indirizzo per aggiornare le informazioni sulla tua residenza o per aggiornare il tuo stato civile, ecc.

Tuttavia, è possibile fare una “richiesta di rettifica” cliccando su Rettifica dati scheda.

Questo è specificamente per correggere le informazioni fattuali che, per qualsiasi motivo, sono registrate in modo errato sulla piattaforma. Include cose come l’ortografia del tuo nome, la tua data di nascita e i dettagli dei tuoi documenti d’identità.