Il 2nd di giugno: la Festa della Repubblica

2 giugnond apre i festeggiamenti con l’anniversario dellae Repubblica Italiana, la nostra Festa della Repubblica.

Questa data non deve essere confusa con la cosiddetta Festa della Liberazione: Infatti, celebra la nascita del Paese e può essere paragonato alla celebrazione americana del 4 luglio.

La festa della Repubblica è un’importante festa nazionale italiana in cui le istituzioni e il popolo ricordano la scelta repubblicana del 2 giugno 1946, quando gli italiani furono chiamati a votare sia per la Monarchia che per la Repubblica, nel primo referendum della storia del Paese.

Essendo una festa nazionale, la maggior parte delle persone si gode un giorno di riposo: uffici pubblici, uffici postali, istituti di istruzione e banche sono di solito chiusi. Per quanto riguarda i trasporti, le linee di autobus, i servizi ferroviari e i taxi lavorano, ma si consiglia vivamente di verificare con le autorità locali di trasporto, in quanto ci possono essere alcuni cambiamenti nell’orario giornaliero.

Cosa fa la gente

Poiché questa giornata è strettamente legata alla creazione di un’istituzione repubblicana, la sua celebrazione ruota attorno a parate e manifestazioni militari e ufficiali. Le cerimonie ufficiali fanno di Roma, la capitale del Paese, la vera protagonista di questa giornata.

In realtà, questa festa è sentita più dalla parte istituzionale e militare del Paese, piuttosto che dai cittadini comuni. Questa festa è incentrata su due eventi principali: la parata militare e la posa di una corona di fiori sulla Tomba del Milite Ignoto,Il Milite Ignoto. La tomba, che ha anche una fiamma eterna, è stata aggiunta alla Altare della Patria (Altare della Patria), il 4 novembre 1921. La parata militare si svolge a la via dei Fori Imperiali, con i rappresentanti del L’esercito, la polizia, la Vigili del Fuoco (Vigili del fuoco) e la partecipazione della Croce Rossa Italiana.

Sono rappresentate anche le delegazioni militari dell’OTAN e dell’UE; il lato internazionale di questa festa è, tuttavia, per lo più incarnato dal fatto che le ambasciate e le comunità italiane di tutto il mondo la celebrano ufficialmente.

Simboli della celebrazione

Alcuni dei simboli più riconoscibili della giornata sono le Frecce Tricolorila sezione acrobatica dell’Aeronautica Militare Italiana, la l’Altare della Patrial’Altare della Patria, lo stendardo della Repubblica Italianail vessillo della Repubblica Italiana, L’inno di Mameli, l’inno nazionale italiano, il Tricolorela bandiera italiana.

Le Frecce Tricolori sono la sezione acrobatica nazionale del Aeronautica Militare Italiana, l’Aeronautica Militare Italiana. Il sito Frecce Tricolori sono noti per le loro incredibili acrobazie e per “dipingere il cielo” con i colori della nostra bandiera, verde, rosso e bianco.

Il sito Altare della Patriail cui nome ufficiale è Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II, si trova a Piazza Venezia a Roma. Monumento maestoso, seppur artisticamente controverso, acquista certamente grandezza in occasione del Festa della Repubblica; le due iscrizioni latine sui propilei simboleggiano e riassumono perfettamente lo spirito e il tema della giornata: “PATRIAE UNITATI” all’unità del paese e “CIVIUM LIBERTATI“, alla libertà dei cittadini.

Lo striscione riflette la presenza del Capo dello Stato e quindi accompagna costantemente il Presidente della Repubblica.

Il sito Inno di Mameli è l’inno ufficiale italiano. Fu scritto nell’autunno del 1847 dallo studente e patriota Goffredo Mameli.

Il sito tricolore italiano è la bandiera del Paese: il verde, il bianco e il rosso del tricolore sono stati messi insieme a Reggio Emilia il 7 gennaio 1797.