Quel memoir politico in Campidoglio - Giuliano Santoro da il manifesto*