la nota quotidiana

Nota quotidiana

Speranze fallite e altre vie d’uscita. Berdini racconta la Roma dei Cinque Stelle

Michele Colucci (da Napoli Monitor)*

La giunta Cinque Stelle si muove nel solco degli equilibri imperanti da decenni, rinnovando nei fatti decisioni e visioni orientate al taglio delle politiche sociali, alla sudditanza verso lo strapotere del privato in campo edilizio, alla riorganizzazione dei servizi per i cittadini quali quelli sui trasporti e sui rifiuti su basi esclusivamente liberiste.

Nota quotidiana

Porpora Marcasciano e le altre trans sovversive

Daniele Cassandro (da Internazionale)*

Porpora decide di raccontare la rivoluzione che avveniva dentro di sé, nel suo corpo e nei suoi desideri durante il percorso che da “frocia politicizzata” l’ha portata a diventare la “favolosa creatura” che ha sempre sentito di essere.

Nota quotidiana

Porpora Marcasciano, il corpo sgargiante

Linda Chiaramonte (da il manifesto)*

Alla fine degli anni Sessanta usciva allo scoperto una comunità che non aveva ancora mezzi e strumenti per definirsi e iniziava a cercarli per intraprendere un cammino difficile di autodeterminazione e visibilità, emancipazione e liberazione, affermazione di un’identità in cui il corpo diventava manifesto politico esibito e vissuto come una bandiera di appartenenza.

Nota quotidiana

Narrazione e amnesia

Massimo Palma (da Opera Viva)*

Dire la storia della morte di Renato M. in questo libro antiretorico significa esporre l’indicibilità della vita successiva. La retorica eroizza il crimine, lo rende folle, assoluto. O eroizza il pentimento, santificando la pena. Indicibile, invece, è la brama di futuro quotidiano. Indicibile è il non inchiodare, da parte di chi è loro vicino, le persone a fatti unici, siano pure di sangue.

Nota quotidiana

Flop Capitale: il M5S e la speranza fallita

Giacomo Russo Spena (da MicroMega)*

Paolo Berdini ripercorre l’esperienza da assessore nella giunta Raggi: “Il M5S doveva rappresentare una discontinuità rispetto ai malgoverni di destra e sinistra, ma ha tradito ogni aspettativa finendo per abbracciare l’urbanistica concordata”. E indica le linee guida per costruire una vera alternativa e rilanciare la città.

Nota quotidiana

Roma, dalle stelle alle stalle!

Rossella Marchini (da DinamoPress)*

Paolo Berdini racconta la crescita senza regole della Capitale e la speranza riposta nella nuova amministrazione per cambiare. Si voleva costruire una città giusta e accogliente, non è stato possibile

Nota quotidiana

Berdini: "Raggi? La speranza di cambiamento è durata due mesi"

Ylenia Sina (da Roma Today)*

"L'altro fatto culturalmente gravissimo riguarda l'idea che tutto il patrimonio pubblico debba essere messo a reddito. A quel punto tu chiudi la società romana. Cosa vuol dire 'legalità in una città che non ha più un luogo sociale?".

Nota quotidiana

Westworld alla Bolognaise, terza puntata: i gradi di separazione tra #FICO, i paradisi fiscali e... il Titanic

Wolf Bukowski (da Giap)*

La terza puntata dell'inchiesta su Fico di Wolf Bukowski.

Nota quotidiana

Quei libertari anni Ottanta, quando essere trans significava non volere la normalità

Barbara Bonomi Romagnoli (da La27ora)*

Dobbiamo essere noi, trans, lesbiche, donne, gay, a invertire o neutralizzare il registro narrativo che resta eterodiretto anche nella declinazione omosessuale maschia. Se abbiamo assunto l’arcobaleno come simbolo, ebbene, partiamo dalle sfumature, dalle differenze, dai colori, facendone un valore e non un disvalore.

Nota quotidiana

L’assedio al razzismo comincia tra i banchi

Angela Davis (da il manifesto)*

L'anticipazione del volume Donne, razza e classe uscita il 7 marzo su il manifesto.

Nota quotidiana

Berdini si racconta, la sua vita da assessore finisce in un libro: "In Campidoglio ho incontrato sei sindaci"

Ylenia Sina (Roma Today)*

Per la città degli ultimi non c'è posto, scrive Berdini. A riguardo nessun retroscena, questa parte di racconto si è svolta in piazza, sotto gli occhi di tutti. L'attacco del libro è infatti dedicato allo sgombero di piazza Indipendenza. La critica di Berdini è totale.

Nota quotidiana

La verità dell’ex assessore Paolo Berdini su Virginia Raggi: “Il vero sindaco è l’avvocato Sammarco”

Valerio Renzi (da Fanpage)*

Il libro dell’ex assessore all’Urbanistica della giunta di Virginia Raggi racconta il ruolo dei gruppi di potere che sostiene abbiano influenzato le scelte dell’amministrazione. A cominciare da Raffaele Marra e l’avvocato Pieremilio Sammarco.

Nota quotidiana

Le favolose narrate di Porpora

Antonia Caruso (da La falla)*

Favolose narrate, descritte in poche righe, ma che, scritte e non fotografate, si sottraggono alla visione morbosa che rende le donne trans, ancora adesso, le incarnazioni di un desiderio impossibile, complice il fatto che nel nostro passato recente l’unica possibilità era la strada, o, anche, la torchiatura più o meno ardua di quel desiderio nascostamente annidato negli anfratti dei clienti.

Nota quotidiana

Quel memoir politico in Campidoglio

Giuliano Santoro (da il manifesto)*

La testimonianza del graduale scadimento coincide con la successione suggestiva e inquietante dei sindaci-ombra che affiancano la prima cittadina: i troppi re di Roma sono esponenti del partito-Casaleggio, attori di maneggi poco chiari, personaggi in continuità col vecchio potere. Descrivendoli, Berdini interagisce con le genealogia dei mali di Roma, con la fine dell’urbanistica e la sbornia del mattone neoliberista.

Nota quotidiana

Partecipate e giunta 5S contava solo essere grillini

Lorenzo D’Albergo (da La Repubblica Roma)

La chiusura rispetto alle competenze esterne alla galassia pentastellata, le ingerenze politiche dei consiglieri del Movimento Cinque stelle, il caso dello stadio della Roma, i deficit comunicativi della sindaca. Nel suo Roma, polvere di stelle l’ex assessore all’Urbanistica Paolo Berdini non si tira indietro.

Nota quotidiana

"In sei decidevano al posto di Raggi". J'accuse di Berdini ex assessore ribelle

Matteo Pucciarelli (da La Repubblica)*

Paolo Berdini, dopo la sua esperienza nella giunta Cinque Stelle svela i retroscena del Campidoglio: "Erano in sei a decidere al posto della sindaca. Nell’ombra agiscono Sammarco, Alemanno, il Pd, le banche, le multinazionali”.

Nota quotidiana

Sacchetti biodegradabili: dietro le bufale del Pd, gli affari milionari della grande distribuzione

Leonardo Filippi (da Left)*

La classe dirigente del Pd conferma di avere una sensibilità assai lontana da quella della gente comune, e di conoscere poco o niente i bisogni di chi ogni giorno fa la spesa. E per l’ennesima volta i vantaggi di questa “piccola rivoluzione” potrebbero finire in gran parte nelle tasche dei giganti che già spadroneggiano nella catena agroalimentare

Nota quotidiana

Il "profeta armato" di vincitori e vinti

Augusto Illuminati (da Dinamopress)*

Trotsky le metteva in scena con lo stesso metodo dei film di Ėjzenštejn: sceglie alcuni individui tra la folla, li mostra in un momento di apatia o di eccitazione e fa loro esprimere lo stato d’animo con una frase o con un gesto, poi ci mostra di nuovo la folla, una folla densa e accalorata, percorsa da un’ondata di emozione o lanciata all’attacco; e riconosciamo subito l’emozione o l’atto adombrato dal gesto individuale.

Nota quotidiana

10 libri 100 euro. Solo narrazioni disintossicate

Giulio Calella

Da oggi fino al 31 gennaio 2018 è possibile sottoscrivere l'abbonamento 10x10 alla nostra attività editoriale e/o acquistare i primi dieci titoli della collana Quinto Tipo sempre per 100 euro. Garantiamo solo narrazioni disintossicate.

Nota quotidiana

Epica senza eroi

Girolamo De Michele (da il lavoro culturale)*

La rivoluzione di cui si narra è una forma di diserzione dall’ordine della guerra: nondimeno, è essa stessa guerra. Per questo non può essere “bella”: nessuna estetizzazione della violenza – che è uno dei tratti distintivi del fascismo, ammoniva Benjamin; quando alla capacità di rintracciare la differenza fra ciò che è giusto e ciò che non lo è si sostituisce la ricerca della “bella morte”, il nemico ha già vinto.