Storia delle storie del femminismo

di: Cinzia Arruzza Lidia Cirillo

I femminismi sono numerosi, non omologabili e spesso in conflitto tra loro. Tuttavia l’unicità del comune punto di riferimento (le donne) obbliga a usare all’occorrenza anche il singolare. Il femminismo è infatti il movimento sociale, politico e culturale con cui in tempi e contesti diversi delle donne hanno tentato di svincolarsi da una relazione di potere che non può essere assimilata ad altre.[...]

Ni una menos

Dichiariamo guerra alla violenza di genere
di: Degender Communia

La violenza di genere è un problema culturale, politico, sociale ed economico, ha fattori psicologici e simbolici, ma non solo. Pesano anche le condizioni materiali di vita che crescono d’importanza man mano che la crisi si drammatizza e imbarbarisce le relazioni sociali.[...]

Sono rom e ne sono fiera

Dalle baracche romane alla Sorbona
di: Anina Ciuciu

Anina ha 26 anni, ed è rom. Oggi studia alla Sorbona per diventare magistrato. Prima di riuscirci però ha conosciuto i terribili viaggi per migrare dalla Romania, gli squallidi campi nomadi italiani, la miseria, la necessità di chiedere l’elemosina per strada, gli insulti dei passanti e poi dei compagni di classe. [...]

Tabloid inferno

Confessioni di una cronista di nera
di: Selene Pascarella

Riguardo ai gialli più discussi si sente spesso parlare dell’esistenza di tre verità: fattuale, mediatica e giudiziaria. Ma i piani sono molto più intrecciati di quanto si pensi. [...]

Accade a sinistra

I Lama stanno in Tibet

Porpora Marcasciano*

A quarant'anni dall'evento più ricordato del movimento del Settantasette, vi proponiamo il racconto di quella giornata che fa Porpora Marcasciano dal suo particolare angolo di visuale in "AntoloGaia. Vivere sognando e non sognare di vivere: i miei anni Settanta".

Nota quotidiana

L'8 marzo, dalla storia al presente

Tatiana Montella

Pubblichiamo la postfazione di Tatiana Montella al volume Storia delle storie del femminismo di Cinzia Arruzza e Lidia Cirillo. Uno stralcio estratto dalla postfazione è stato pubblicato sul numero di febbraio di Le Monde diplomatique.

Nota quotidiana

Anina che diventerà magistrato, orgogliosa di essere rom

Paolo Foschini (dal Corriere della Sera)*

Monito ai tantissimi che ritenendosi tanto facilmente «aperti» e pronunciando così spesso la fatidica parola «integrazione» non sempre colgono l’insidia nascosta nel proprio stesso pensiero: dicendo «integratevi», ma in realtà intendendo «diventate come noi».

Nota quotidiana

Una "Casa della Letteratura" come pretesto per speculare?

Milena Magnani

Sull'uso strumentale che la giunta di Virginio Merola vorrebbe fare dell'idea di Stefano Tassinari di una casa della letteratura a Bologna.

Nota quotidiana

Un viaggio esilarante e surreale nel mondo delle riviste di nera

Paul Bompard (da Internazionale)

Pascarella stupisce e fa ridere, ma allo stesso tempo analizza con cura e intelligenza un enorme fenomeno editoriale dal punto di vista psicologico e sociologico, e illustra le dinamiche linguistiche e le tecniche giornalistiche che lo fanno funzionare.

In movimento

Dalla Marcia allo sciopero internazionale delle donne

Cinzia Arruzza*

Sarebbe un errore pensare che non esista una qualche correlazione tra la Marcia delle donne contro Trump e le mobilitazioni degli anni recenti, da Occupy a Black Lives Matter. E lo sciopero globale delle donne dell'8 marzo può essere l'occasione per allargare e radicalizzare il movimento.

Nota quotidiana

Cos'è cambiato ad un anno dall'omicidio Regeni?

Lorenzo Declich

Ad un anno dalla scomparsa di Giulio Regeni, l'offensiva diplomatica italiana è rimasta blanda mentre l'Eni ha continuato senza sosta a fare affari con al-Sisi. I media italiani continuano un incessante riciclo di notizie spacciate per "novità" invece di concentrarsi sulla banale e terribile verità data dalla presenza in Egitto di un regime sempre più dittatoriale e liberticida.

Al palo della morte

Storia di un omicidio in una periferia meticcia
di: Giuliano Santoro
ì

La mia guerra di Spagna

di: Mika Etchebéhére

Nuova Rivista Letteraria

Nuova rivista Letteraria n. 4 Nuova Serie - novembre 2016

n° 14

Silvia Albertazzi, Dario Berveglieri, Gianluca Bucci, Wolf Bukowski, Stefano Calanchi, Giuseppe Ciarallo, Ilaria Ciarallo, Girolamo De Michele, Claudio Dionesalvi, Federico Faloppa, Franco Foschi, Luca Gavagna, Agostino Giordano, Carlo Manzo, Antonio Montefusco, Cristina Muccioli, Alberto Prunetti, Sergio Rotino, Giuliano Santoro, Alberto Sebastiani, Paolo Vachino, Massimo Vaggi.